cliccare per visualizzare il menu

Provincia di Imperia

CIG: 
6687804672
CUP: 
I67B15000270001
Procedura: 
Procedura aperta
Atti: 
Approvazione progetto definitivo esecutivo dd 885 di reg. generale del 30/12/2015; Determinazione a contrarre dd 887 di reg. generale del 30/12/2015; Approvazione progetto definitivo esecutivo parziale modifica dd 59 di reg. generale del 10/2/2016; Approvazione bando dd 407 di reg. generale del 12/7/2016
Tipologia di intervento: 
Lavori
Modalità aggiudicazione: 
prezzo più basso
Oggetto: 
Lavori di realizzazione campo da calcio regolamentare in erba artificiale presso l'area ex caserme Revelli di Taggia.CIG 6687804672 - n. gara 6417713 - CUP I67B15000270001.
Importo a base d'appalto: 
969.000,00
Categoria prevalente: 
OG1
Termine per l'esecuzione: 
180 giorni
Termine perentorio per la partecipazione: 
26/08/2016 - 12:30
Pubblicato il: 
18/07/2016
Pubblicazione sulla G.U.R.I.: 
18/07/2016
Pubblicazione sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti: 
18/07/2016
Pubblicazione sul sito dell'Osservatorio Regionale: 
18/07/2016
RUP: 
Ing. Michele Russo
Telefono RUP: 
0183704270

AVVISI

15/09/2016 - Avviso

Si avvisano gli interessati alla procedura aperta per i lavori di realizzazione del campo da calcio regolamentare in erba sintetica presso l'area ex caserme Revelli di Taggia, che la gara riprenderà - presso la sala appalti IV piano Palazzo Provincia in Viale Matteotti 147 - alle ore 9,00 del 20/09/2016 con l'apertura delle offerte economiche.

05/09/2016 - Avviso

Si avvisano gli interessati alla procedura aperta per i lavori di realizzazione del campo da calcio regolamentare in erba sintetica presso l'area ex caserme Revelli di Taggia, che la gara è stata sospesa alle ore 16,50 del 05/09/2016 e riprenderà alle ore 9,15 del 06/09/2016.

01/09/2016 - Avviso

Si avvisano gli interessati alla procedura aperta per i lavori di realizzazione del campo da calcio regolamentare in erba sintetica presso l'area ex caserme Revelli di Taggia, che la gara è stata sospesa alle ore 13,00 del 31/8/2016 e riprenderà alle ore 9,00 del 5/9/2016.

30/08/2016 - Avviso

Si avvisano gli interessati alla procedura aperta per i lavori di realizzazione del campo da calcio regolamentare in erba sintetica presso l'area ex caserme Revelli di Taggia, che la gara è stata sospesa alle ore 13,00 del 30/8/2016 e riprenderà alle ore 9,00 del 31/8/2016.

29/08/2016 - Avviso

Si avvisano gli interessati alla procedura aperta per i lavori di realizzazione del campo da calcio regolamentare in erba sintetica presso l'area ex caserme Revelli di Taggia, che la gara è stata sospesa alle ore 17,10 del 29/8/2016 e riprenderà alle ore 9,00 del 30/8/2016.

FAQ

  • Domanda 1
    Ai fini dell'effettuazione del prescritto sopralluogo/presa visione è possibile delegare un Dipendente con Voucher (Buono Lavoro INPS)?
    Risposta

    Come da indicazione del RUP si informa e si precisa che, ai sensi del punto 7) dl disciplinare di gara “Attestazione di presa visione”, il sopralluogo potrà essere effettuato unicamente dalle seguenti figure: – dal titolare o direttore tecnico dell’Impresa – da dipendente dell’Impresa delegato, con espressa indicazione della condizione dello stesso – da procuratore munito di relativa procura e che, pertanto, il dipendente con Voucher non è delegabile.

  • Domanda 2
    La cauzione provvisoria, dovrà coprire il versamento della sanzione pecuniaria di cui all’art. 83 comma 9 del Dlgs 50/2016?
    Risposta

    No. (La diversa indicazione inserita a pag. 6 punto 5) del disciplinare di gara è da considerarsi mero errore materiale).

  • Domanda 3
    In caso di avvalimento, quale documentazione bisogna produrre?
    Risposta

    Come indicato a pag. 5 punto 3) del Disciplinare di gara, la documentazione da produrre è quella prevista dall’art. 89 del D.Lgs 50/2016 e dall’art. 88 del D.P.R. 207/2010 e s.m.i.

  • Domanda 4
    Tra i soggetti legittimati ad eseguire il sopralluogo il Disciplinare di gara prevede un procuratore. Si deve intendere che può essere nominato un procuratore speciale mediante procura notarile anche se non dipendente?
    Risposta

    Si.

  • Domanda 5
    La cauzione definitiva dovrà essere rilasciata in favore del Comune di Taggia?
    Risposta

    No, la dichiarazione di un istituto bancario, ovvero di una compagnia di assicurazione, contenente l’impegno a rilasciare, in caso di aggiudicazione, fideiussione bancaria o polizza assicurativa fideiussoria, relative alla cauzione definitiva, dovrà essere in favore della Provincia di Imperia.

  • Domanda 6
    Come deve essere resa la dichiarazione circa l’inesistenza delle cause di esclusione di cui all’art. 80 del Dlgs 50/2016, bisogna utilizzare dei moduli/modelli?
    Risposta

    Come per legge i modelli pubblicati sono meramente esemplificativi; la ditta potrà utilizzare modelli propri o rendere una dichiarazione libera.

  • Domanda 7
    Quali sono le modalità di esecuzione del prescritto sopralluogo in caso di partecipazione come costituenda ATI di tipo verticale?
    Risposta

    Come da indicazione del RUP si informa e si precisa che, essendo una ATI ancora da costituire è sufficiente che faccia il sopralluogo la ditta capogruppo.

  • Domanda 8
    Ai fini del sopralluogo, nel caso in cui il Direttore Tecnico sia stato nominato da pochi giorni con un contratto di collaborazione ed il nominativo non compaia nel certificato della CCIAA, è possibile dimostrare la qualifica tramite dichiarazione sostitutiva, delega dell’Amministratore Unico e copia del contratto di collaborazione stipulato?
    Risposta

    Si.

  • Domanda 9
    Si chiedono chiarimenti in merito alle categorie previste per la partecipazione all’appalto.
    Risposta

    Come da indicazione del RUP si informa e si precisa che, come previsto dal Disciplinare di gara le categorie sono: Categoria prevalente OG1 € 477.570,00 – Categoria subappaltabile OS6 € 375.490,00 – Categoria scorporabile o eseguibile in proprio OG11 € 115.940,00. La categoria OS6, trattandosi di categoria a qualificazione non obbligatoria, può rientrare nella categoria OG1 classe III e oltre. CLASSE 1 € 258.000,00 CLASSE 2 € 516.000,00 CLASSE 3 € 1.033.000,00 CLASSE 3 BIS € 1.500.000,00 CLASSE 4 € 2.582.000,00 CLASSE 4 BIS € 3.500.000,00 CLASSE 5 € 5.165.000,00 CLASSE 6 € 10.329.000,00 CLASSE 7 € 15.494.000,00 Il subappalto è ammesso nella misura del 30% dell’importo complessivo dell’appalto (limite subappaltabilità € 290.700,00) e non è necessario indicare già in fase di gara i nominativi delle ditte subappaltatrici. Le imprese che non hanno la classe idonea nella categoria OG1 possono ricorrere all’avvalimento ovvero costituire ATI.

  • Domanda n. 10
    Al fine di partecipare alla gara in oggetto sotto forma di ATI costituita da una capogruppo ed una mandante la polizza fidejussoria va intestata a tutti o solo alla Capogruppo?
    Risposta

    La polizza fidejussoria va intestata a tutte le imprese facenti parte dell’ATI, ma può essere siglata anche solo dalla Capogruppo.

  • Domanda n. 11
    E’ obbligatorio l’inserimento del DGUE? Come va denominata la busta contenente la documentazione amministrativa? Le buste vanno chiuse con striscia incollata o con ceralacca?
    Risposta

    Non è attualmente obbligatorio il DGUE; la busta contenente la documentazione amministrativa va denominata “documentazione amministrativa”; le buste vanno chiuse con striscia incollata siglata sui lembi o con ceralacca a scelta dell’offerente, purchè sia garantita l’integrità del plico.

  • Domanda n. 12
    A chi vanno intestate le garanzie?
    Risposta

    Alla Provincia di Imperia.

  • Domanda n. 13
    Per quale categoria di attività bisogna essere iscritti nella White list? È sufficiente aver presentato domanda di iscrizione alla Prefettura in data antecedente l’offerta? Se detti lavori sono affidati in subappalto l’iscrizione alla white list è requisito che deve avere la ditta subappaltatrice?
    Risposta

    Fra i lavori oggetto dell’appalto rientra anche l’attività di “estrazione, fornitura e trasporto di terra e materiali inerti” di cui all'art.1, co. 53, della legge n. 190/2012 per cui è per detta attività che occorre l’iscrizione alla cd “white list” o la comprova di aver presentato alla competente prefettura la richiesta di iscrizione antecedente il termine per la presentazione dell’offerta. Se detti lavoro sono affidati in subappalto l’iscrizione alla white list è requisito che deve avere anche la ditta subappaltatrice.

  • Domanda n. 14
    Il documento PASSOE deve necessariamente essere sottoscritto dai subappaltatori?
    Risposta

    No.

  • Domanda n. 15
    La presa visione dei lavori può essere svolta dalla mandante cooptata? In tal caso vanno bene i modelli predisposti?
    Risposta

    Si, purchè la “dichiarazione di sopralluogo” sia siglata anche dalla mandataria.

  • Domanda n. 16
    Si può eleggere domicilio presso gli uffici della Provincia di Imperia?
    Risposta

    Sì.

  • Quesito 17)
    “Premesso che la ns. impresa è in possesso di categoria OG1 cl. IV BIS pertanto con tale categoria copre l’importo totale dei lavori e non possiede la categoria OG11 e OS6 . a riguardo della categoria superspecialistica OG11 può subappaltarla interamente o deve costituire un’ATI verticale con Ditta in possesso di qualificazione relativa? Se può esserre subappaltata interamente al 100% la categoria OG11 va a diminuire il limite massimo subappaltabile del 30% dell’importo complessivo dei lavori come previsto nel disciplinare di gara?”
    Risposta

    Risposta: la categoria OG11 è subappaltabile interamente e va ad incidere sulla quota del 30% del limite massimo di subappaltabilità ai sensi del DL 50/2016

  • quesito 18)
    “Con la presente si chiede se è possibile partecipare alla gara in oggetto con una SOA OG1 cl. V, OS6 cl. III OS28 cl. III OS30 CL. II subappaltando la categoria OG11 al 100% oppure se la stessa è eseguibile con le categorie OS28 E OS30 oppure è possibile partecipare in avvalimento alla categoria OG11?
    Risposta

    Risposta: In ordine alla categoria OG11 la stessa è subappaltabile al 100%, è possibile altresì beneficiare dell’avvalimento, anche se categoria superspecialistica, in quanto l’art. 216, comma 15, prevede “Fino alla data di entrata in vigore del decreto di cui all'articolo 89, comma 11, continuano ad applicarsi le disposizioni di cui all'articolo 12 del decreto-legge 28 marzo 2014, n. 47, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 maggio 2014, n. 80”.

  • domanda 19)
    “La scrivente impresa chiede se, pur coprendo con la classifica prevalente OG1 anche l’importo della categoria OS6, sia indispensabile anche il possesso di tale categoria”
    Risposta

    Non è indispensabile in quanto la cat. OS6 non è a qualificazione obbligatoria, purché la categoria OG1 sia oltre la cl. III

  • domanda 20)
    Considerato che la sottoscritta Impresa è in possesso di attestazione SOA per la categoria OG1 classifica II, con la presente , chiede: può dichiarare in sede di gara di subappaltare la categoria Og11 classifica I, di importo non superiore al 15 % dell’appalto, ad impresa in possesso di Attestazione SOA per la Categoria OG11? O deve necessariamente costituire un’ATI con impresa in possesso di tale qualificazione? Per quanto riguarda la categoria OS6, in alternativa di costituire un’ATI con Impresa in possesso di tale qualificazione, si può partecipare con un’altra impresa in possesso della categoria OG1 (in modo che si copra l’importo totale delle categorie OG1+ OS6) e così facendo tali lavorazioni possono essere eseguite dalle imprese in possesso della categoria OG1?
    Risposta

    Nel Vs. caso specifico per partecipare alla gara d’appalto è possibile subappaltare interamente la categoria OG11 e costituire ATI verticale con impresa in possesso di categoria OS6 cl. II e oltre.

  • quesito 21)
    Come ben definito sia nel disciplinare che nella risposta al quesito n. 9 pubblicato sul Sito della Spettabile Stazione Appaltante, è chiaro che un’impresa in possesso di OG1 superiore alla III classifica e di OG11 in I, possa qualificarsi alla gara, ma in questo caso però non potrà essere dichiarato il subappalto della categoria OS6 al 100%, in quanto il relativo importo risulta superiore al limite del 30%, importo totale subappaltabile. In questo caso l’impresa si qualificherebbe correttamente?
    Risposta

    Esatto un’impresa con cat. OG1 cl. III + OG11 cl. I può partecipare alla gara d’appalto autonomamente, volendo può altresì subappaltare la categoria OS6 solo nel limite del 30% dell’importo complessivo dei lavori.

  • quesito 22)
    Premesso che la ns. impresa è in possesso di categoria OG1 per classifica IV Bis (pertanto con tale categoria copre l’importo totale dei lavori) e non possiede la categoria OG11 ed OS6. A riguardo della categoria super specialistica OG 11 può subappaltarla interamente o deve costituire un ATI verticale con ditta in possesso di qualificazione relativa? Se può essere subappaltata interamente (al 100%) la categoria OG11 va a diminuire il limite massimo subappaltabile del 30% dell’importo complessivo dei lavori come previsto nel disciplinare di gara?
    Risposta

    Sì è possibile subappaltare interamente la categoria OG11 senza costituire ATI verticale. In questo caso si va ad incidere sul limite massimo di subappaltabilità del 30% dell’importo complessivo dei lavori.

  • quesito 23)
    L’impresa che non possiede la categoria OG11 scorporabile ma possiede qualificazione nella categoria prevalente OG1 per classifica che copre l’importo totale dei lavori può partecipare singolarmente subappaltando la cat OG11 al 100 % oppure deve costituire obbligatoriamente ATI di tipo verticale con impresa in possesso di cat. OG 11?
    Risposta

    Sì è possibile partecipare come impresa singola e subappaltare interamente la categoria OG11 senza costituire ATI verticale.

  • quesito 24)
    Con riferimento alla gara d’appalto in oggetto ed in particolar modo alla risposta al quesito n. 9, chiediamo se un’impresa in possesso di attestazione SOA per le categorie OG1 class IV Bis e OG11 cl. III possa partecipare alla gara stessa in forma singola senza bisogno né di ATI né di avvalimento né di dichiarare il subappalto per la categoria OS6 (in quest’ultimo caso infatti si andrebbe a superare la soglia del 30% dell’importo totale a base di gara.
    Risposta

    si

  • quesito 25)
    può l’impresa partecipare alla procedura di gara di cui in oggetto essendo in possesso della cat. OG1 classifica III e Cat. OG11 – classifica II, dichiarando il subappalto , nei limiti di legge, per la categoria OS6? la categoria OS6 è a qualificazione obbligatoria? O in alternativa , le lavorazioni rientranti in tale categoria, possono essere eseguite con i requisiti di cui all’art. 90 comma 1 del DPR 207/2010.
    Risposta

    Sì, può partecipare e dichiarare il subappalto nei limiti del 30% dell’importo complessivo dell’appalto. No, la categoria OS6 non è a qualificazione obbligatoria. Sì, pro quota.

  • quesito 26)
    In riferimento alla gara d'appalto sopra indicata, chiediamo se la categoria OG11 è subappaltabile al 100%, ovvero se è possibile partecipare alla gara possedendo la sola categoria OG1 classifica IV bis.
    Risposta

    Sì nel Vs. caso potete subappaltare la categoria OG11 al 100%

  • quesito 27)
    Sarebbe possibile avere della documentazione tecnica aggiuntiva oltre a quanto pubblicato sul vs. sito? In quanto il progetto, per gli elaborati e documenti scaricabili , risulta carente di molte informazioni.
    Risposta

    Tutti i documenti progettuali sono stati pubblicati sul sito. Per ulteriori informazioni di carattere tecnico è possibile telefonare al numero 0183 704270 / 0183 704275

  • quesito 28)
    Ai fini della partecipazione alla gara riportata in oggetto si chiede se e’ possibile beneficiare dell’istituto dell’avvalimento per la categoria OG11
    Risposta

    è possibile beneficiare dell’avvalimento per la categoria OG11 (superspecialistica) in quanto l’art. 216, comma 15, prevede “Fino alla data di entrata in vigore del decreto di cui all'articolo 89, comma 11, continuano ad applicarsi le disposizioni di cui all'articolo 12 del decreto-legge 28 marzo 2014, n. 47, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 maggio 2014, n. 80”.

  • quesito 29)
    In riferimento alla gara in oggetto si richiede il seguente chiarimento: se una ditta non possiede la categoria OG11 (no attestazione e no requisiti art. 90 c. 1 D.P.R. 207/2010) può subappaltare per intero tutta la categoria (nel limite del 30% dell’importo contrattuale) o deve costituire un’ATI verticale?
    Risposta

    è possibile subappaltare tutta la categoria nel limite del 30% dell’importo contrattuale salvo possedere la categoria OG1 cl. II e OS6 oppure OG1 di classe III o superiore.

  • quesito 30)
    L'impresa è in possesso unicamente della categoria OG1 classifica IV e non possiede nè la categoria OS6 nè la categoria OG11. Nelle FAQ da Voi pubblicate, si evince che la cat. OS6 può rientrare nella OG1, mentre nulla si dice riguardo la categoria OG11, che essendo inferiore al 15% dell'importo a base d'asta, dovrebbe essere subappaltabile al 100%, senza l'obbligo per le imprese che ne fossero sprovviste, di costituire un RTI di tipo verticale. Chiediamo pertanto conferma da parte Vs. se possiamo partecipare alla gara suddetta come Impresa singola oppure vige la necessità di partecipare in RTI.
    Risposta

    Sì la vs. impresa può partecipare singolarmente e subappaltare tutta la categoria OG11.

  • quesito 31)
    è possibile assolvere le lavorazioni rientranti nella categoria OS6 con il possesso della categoria OG1? si può fare ricorso all'avvalimento per la categoria OG11 alla luce del comma 10 dell'art. 89 del d.lgs 50/2016 che recita che non è consentito fare ricorso all'avvalimento per le lavorazioni di impiantistica?
    Risposta

    è possibile assolvere le lavorazioni rientranti nella categoria OS6 purché la categoria OG1 sia oltre la cl. III Si può fare ricorso all'avvalimento per la categoria OG11 in quanto l’art. 216, comma 15, prevede “Fino alla data di entrata in vigore del decreto di cui all'articolo 89, comma 11, continuano ad applicarsi le disposizioni di cui all'articolo 12 del decreto-legge 28 marzo 2014, n. 47, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 maggio 2014, n. 80”.

  • quesito 32)
    se una ditta non possiede la categoria OG11 (no attestazione e no requisiti art. 90 c. 1 D.P.R. 207/2010) può subappaltare per intero tutta la categoria (nel limite del 30% dell’importo contrattuale) o deve costituire un’ATI verticale?
    Risposta

    è possibile subappaltare tutta la categoria OG11 nel limite del 30% dell’importo contrattuale.

  • quesito 33)
    vorrei sapere se potete fornire ai partecipanti il cronoprogramma ed il PSC.
    Risposta

    Il P.S.C. è inserito sul sito della Provincia di Imperia insieme alla documentazione progettuale (pdf “sicurezza e coordinamento”) , il crono programma è stato inserito nella penultima pagina dell’elaborato A 07 – Piano di Sicurezza e coordinamento.

  • quesito 34)
    Essendo la nostra impresa in possesso della categoria SOA OG1 in classifica V e OG11 in classifica III, può partecipare alla gara in oggetto autonomamente, realizzando anche le opere della categoria OS6 a qualificazione non obbligatoria, senza effettuare alcun raggruppamento temporaneo nè avvalimento? Si fa anche riferimento al Parere ANAC n. 149 del 14/09/2011 di cui si riporta il link: http://www.anticorruzione.it/portal/public/classic/AttivitaAutorita/AttiDellAutorita/_Atto?ca=4787 In caso di risposta affermativa, anche la categoria OS6 sarà comunque subappaltabile secondo i limiti di legge? (tenendo conto che l’articolo 105, comma 2 del D.lgs 50/16 prevede che “l’eventuale subappalto non può superare la quota del 30 per cento dell’importo complessivo del contratto”)
    Risposta

    Sì la Vs. impresa può partecipare autonomamente. Qualora si intenda ricorrere al subappalto non dovrà superare il limite del 30% dell’importo complessivo dell’appalto

© 2020 Provincia di Imperia · Sito realizzato e gestito dal Servizio Sistema Informativo in collaborazione con la Provincia di Savona