cliccare per visualizzare il menu

Provincia di Imperia

Commissione provinciale espropri

La Commissione Provinciale Espropri è un organo consultivo istituito ai sensi dell'art 41 del D.P.R 327/2001 ed ha sede presso l’Agenzia delle Entrate Ufficio provinciale –Territorio (ex Ufficio tecnico erariale). Tale organo entro il 31 gennaio di ogni anno determina il valore agricolo medio dei terreni (VAM) secondo i tipi di coltura effettivamente praticati. La stessa effettua una stima di secondo grado sulle indennità determinate dall'autorità espropriante relativamente alle procedure di cui al D.P.R. n 327/2001 non accettate dai soggetti destinatari.

Con legge n 22/2010 la Regione Liguria ha trasferito alle Province la competenza per la nomina dei membri della Commissione.

Con decreto del Presidente n. 99 del 9/8/2017 sono stati nominati i componenti della Commissione per il quinquennio 2017/2021.

Con delibera di Giunta n 229 del 31.08.2011 la Provincia di Imperia ha determinato le spese di istruttoria da porre a carico dei richiedenti nei procedimenti di competenza della Commissione. La tabella di seguito riportata indica i criteri da utilizzare al fine di calcolare le spese di istruttoria relativamente alla pratica che si intende trasmettere alla Commissione per la relativa valutazione:

Procedimento che interessa da 1 a 3 mappali Euro 100,00
Procedimento che interessa un numero di mappali superiore a 3 Euro 100,00 + Euro 10,00 per ciascuno degli ulteriori mappali rispetto ai 3
Rilascio duplicati in copia conforme (comprensivi del costo di riproduzione Euro 20,00

L’importo calcolato dovrà essere versato prima della trasmissione della pratica alla Commissione Provinciale per gli Espropri su conto corrente bancario intestato a “Amministrazione Provinciale di Imperia”, estremi presenti in "IBAN e pagamenti", dal quale dovrà risultare, in causale, che trattasi di spese istruttorie per la trasmissione della pratica (con l’indicazione dell’oggetto) alla Cpe.

Al fine di poter analizzare le pratiche ed espletare compiutamente quanto di competenza, la Commissione Provinciale Espropri della Provincia di Imperia ritiene necessario che i soggetti richiedenti trasmettano, a corredo delle istanze di determinazione dell’indennità provvisoria, la seguente documentazione:

  1. copia piano particellare espropriazione e relativa planimetria catastale
  2. copia visure catastali
  3. copia dell’atto di approvazione del progetto, contenente la dichiarazione di pubblica utilità dell’opera
  4. copia frazionamenti
  5. copia relazione di stima
  6. copia del provvedimento di determinazione indennità provvisoria di espropriazione
  7. elenco delle ditte che non hanno accettato l’indennità provvisoria
  8. eventuali osservazioni presentate dagli espropriandi in merito all’indennità
  9. copia ordinanza di deposito
  10. copia stato consistenza delle ditte che non hanno accettato l’indennità provvisoria, fotografie dei luoghi e una foto panoramica da cui risulti il territorio circostante il bene oggetto di stima
  11. certificato di destinazione urbanistica precedente all’apposizione del vincolo espropriativo
  12. indicazioni circa l’esistenza di coltivatori diretti sul terreno in esproprio
  13. qualora sul terreno in esproprio insistano manufatti, l’indicazione che gli stessi siano stati realizzati in conformità ai piani urbanistici e gli estremi della relativa concessione edilizia
  14. indicazione di eventuali asservimenti relativi all’immobile in esproprio
© 2020 Provincia di Imperia · Sito realizzato e gestito dal Servizio Sistema Informativo in collaborazione con la Provincia di Savona